Un viaggio nel gusto della cucina gaetana

La cucina tradizionale di Gaeta è basata principalmente sulla preparazione del pesce, non soltanto per la posizione prospicente il mare ma soprattutto per le imponenti peschiere edificate in epoca antica dai romani, tutt’oggi testimonianza dei moderni allevamenti di spigole, orate e cozze.

Tiella e Caniscione

Una delle ricette tipiche della cucina gaetana è la tiella, una pizza rustica farcita con verdura e olive oppure con broccoletti, cipolle e zucchine o ancora con polipi, alici e sardine. Ottima per un pranzo veloce in riva al mare.

Simile ma diverso per la farcitura è il caniscione di Gaeta, una sorta di calzone a forma di mezzaluna e con ripieno di formaggio fresco di capra, rigorosamente fritto. È un vero e proprio piatto della tradizione che si consumava spesso nel periodo della transumanza dal mare verso le montagne del Molise.

Olive nere di Gaeta

Le olive di Gaeta sono famose in tutto il mondo ed è possibile acquistarle nei moltissimi negozi di alimentari e supermercati della cittadina e delle zone limitrofe. Citata anche nell’Eneide di Virgilio, i suoi oliveti vennero coltivati sistematicamente in epoca romana. Quelle nere hanno il riconoscimento D.O.P. e variano secondo il tipo di conservazione.

Ortaggi 

Tra i prodotti tipici si annovera una serie di ortaggi e coltivazioni tipiche della zona, tra i quali i pomodori Spagnoletta e la cicoria di Catalogna di Gaeta, meglio conosciuta come “puntarella”.

Per chi desidera assaporare i piatti tipici, i moltissimi ristoranti ed osterie di Gaeta sono pronti ad accogliere i loro ospiti con piatti fantasiosi ed accurati nella preparazione, con un ottimo rapporto qualità-prezzo.