I maestri tessitori più famosi d’Europa

San Leucio è sede delle antiche seterie borboniche famose in tutto il mondo che si trova nei pressi della Reggia di Caserta: Ferdinando IV, nel 1773, stanco del caos e degli intrighi della corte reale casertana, volle costruirsi un ritiro solitario dove poter trascorrere del tempo spensierato. Scelse le colline che fiancheggiavano il Parco di Caserta dove già sorgeva un rudere di una cappella dedicata a San Leucio, il martire brindisino, dal quale prese il nome.

Il rifugio, comprensivo di una vigna e di un boschetto, era frequentato dal re per brevi periodi e custodito da alcuni guardiani con le proprie famiglie. Il 17 dicembre 1778, il primogenito del re ed erede al trono, morì di vaiolo. Il re, scosso dall’evento, decise di erigere un ospizio per i poveri della provincia presso il quale assegnò un opificio.

Nel 1776 Ferdinando IV fonda la Real Colonia della Seta di San Leucio, con lo scopo di superare la bellezza dei tessuti di seta prodotti in Francia. Chiamati a lavorarvi i migliori maestri tessitori francesi ed italiani del tempo. In breve, i tessuti di San Leucio furono richiesti in tutta l’Europa e ancor oggi arredano i Palazzi reali di tutto il mondo.

Come arrivare:

In auto: prendere la Superstrada in direzione Cassino, quindi prendere la A1 all’uscita sud di Caserta.