Da venerdì 13 a domenica 15 settembre, sotto la direzione dello Yacht Club Gaeta, la flotta Este24 verrà a dare spettacolo per tre giornate, in quella che si preannuncia una delle più belle edizioni mai fatte. Location strategica per riunire tutti gli Este24 sparsi in tutta Italia, e luogo ideale per chi, venendo da più lontano, vorrà unire alla competizione qualche giorno di mare e vacanza.

I pronostici sono nelle mani di Eolo, perchè la flotta, ancora una volta, si è dimostrata in crescita dal punto di vista agonistico, e molto compatta.

Tre giorni di regata che si preannunciano combattutissimi, con una flotta sempre più compatta, dove nessun risultato è mai scontato. La classe Este 24 approda così a Gaeta con una flotta sempre molto agguerrita, tra questi: Ricca D’Este 37 della coppia Flemma-Chiattelli, attuali leader del circuito, Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi, La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, Sport Images di Stefano Fusco, Picchia di Fabio Matteucci, Marco Brinati su Esterina, Filiberto Gioia su Javalina La Poderosa, e Wasabino della coppia Raggi Petricone, equipaggio sempre pronto a far parlare di sé.

Alessandro Maria Rinaldi: “A Gaeta festeggeremo il nostro primo Este 24 Jubilee che conferma  l’attualità della nostra Classe, che regge ancora all’evoluzione degli scafi monotipi e che lascia spazio ad armatori ed equipaggi amatoriali con presenze di campioni e sportivi con la passione delle regate. Ringrazio il circolo organizzatore che ci ospiterà questi giorni, nella sua prestigiosa location nautica. Buon vento a tutti i partecipanti!”

Marco Flemma (campione italiano uscente): 
“L’avvicinamento alla tappa di Gaeta è stato caratterizzato da luci e ombre. L’equipaggio è affiatato ma purtroppo dovrà fare a meno di una titolare a prua e quindi avremo due soli allenamenti con Carlotta prima dell’inizio delle regate. Tuttavia l’incognita maggiore è rappresentata dalla nuova barca, che monta un albero diverso dalle altre, estremamente rigido, che ci ha costretti a modificare la randa, e soprattutto risulta insensibile alle regolazioni di fino. Inoltre, nelle tappe precedenti, abbiamo avuto problemi con l’assestamento della cassa di deriva che ha subito una dilatazione. In pratica, e nonostante la leadership nel circuito, non abbiamo ancora dalla nuova barca le prestazioni a cui eravamo abituati!” 

“È l’appuntamento clou della nostra stagione. Quest’anno, in quel di Gaeta, sarà una tre giorni combattuta in acque molto gradite dai grandi velisti; è la 25esima edizione del nostro nazionale e siamo molto contenti – commenta il Segretario della Classe Este 24, Paolo Brinati – La flotta darà spettacolo, nulla è scontato, come sempre. Ci sono nuove promesse, veterani imbattibili. Ma come sempre, lo spirito di questa classe, che noi definiamo famiglia, alla fine renderà tutto agonisticamente eccitante in mare e divertente a terra.”

Il Campionato italiano Este24 inizierà ufficialmente venerdì 13 settembre alle 13.00, per un massimo di nove prove (tre giornaliere). Lo scarto entrerà alla quinta prova.