“Non è la grandezza che conta in una barca, ma il cuore degli uomini che la armano”

 

Il Dinghy 12’ progettato nel 1913 dalla mano di George Cockshott, è un’imbarcazione dalle linee classiche con il fasciame sovrapposto a clinker e l’armo con il picco nata come scialuppa di salvataggio, rappresenta ancora oggi un oggetto affascinante che richiama l’interesse di numerosissimi velisti di ogni fascia d’età, Per quanto estremamente semplice nella conduzione, nell’approccio agonistico si trasforma in una barca che richiede doti di grande sensibilità, buona preparazione fisica ed eccellenti capacità marinare in chi la conduce.

La classe italiana si distingue per la grande efficienza organizzativa e competenza nel intercettare le esigenze e le aspettative dei velisti appartenenti a diverse fasce d’età non trascurando gli aspetti conviviali e goliardici che caratterizzano il programma delle regate di circuito nazionale.
In occasione del Campionato Italiano 2016, l’atleta più giovane aveva 13 anni mentre il più grande oltre 80.

Nelle regate della classe Dinghy si incontrano velisti motivati da una passione genuina che ne fanno dei veri e ormai rari “Gentleman del mare”.

 

Lo Yacht Club Gaeta EVS avrà l’onore di organizzare nel 2017 il Campionato Italiano Dinghy e sarebbe un grande piacere riuscire a trasmettere la passione per questa imbarcazione ad amici in modo da far crescere la flotta locale che già può contare su 6 imbarcazioni.

 

PROGRAMMA

 

Ore 16,00:   incontro presso il Sailing Academy per una panoramica illustrativa sulla barca;

Ore 16,45:     uscita in mare. Le uscite saranno coordinate da Luca Simeone con l’impiego di gommoni e  assistenza per cambio equipaggi;

Ore 19,00:   Dinghy Spritz presso lo Yacht Club Gaeta;