Non categorizzato

Trofeo Punta Stendardo 2017 un format che piace agli armatori.

Categories:

Nello splendido Golfo di Gaeta dal 29 aprile al 1° maggio si svolgerà la 22ma edizione del Trofeo Punta Stendardo, organizzata dal Club Nautico Gaeta, dallo Yacht Club Gaeta EVS, dalla Lega Navale Italiana Sez. Gaeta, in collaborazione con la Base Nautica Flavio Gioia e il Comune di Gaeta Ass.to Grandi Eventi.

Il gradimento dimostrato dagli armatori per il format della scorsa edizione ha indotto l’Organizzazione a confermare lo stesso programma. Il Trofeo Punta Stendardo 2017 e Il Punta Stendardo X2 Coppa Comune di Gaeta si svolgeranno sabato 29 e domenica 30 aprile: il primo prevede due giornate di regate sulle boe, mentre gli equipaggi formati da due persone gareggeranno in entrambe le giornate su un percorso costiero di circa 25/30 miglia. Le imbarcazioni in doppio prenderanno il via con quelle iscritte al Trofeo Punta Stendardo, ma al passaggio della prima bolina proseguiranno per la costiera per poi fare rientro a Gaeta. Il 1° maggio gli equipaggi presenti a Gaeta si sfideranno con un team di quattro persone in una serie di regate di flotta sui veloci e divertenti monotipi Match25, su un percorso a bastone.

Domenica alla fine delle prove si terranno le premiazioni, con l’assegnazione – oltre ai premi previsti per le classi – del Trofeo Punta Stendardo e della Coppa Comune di Gaeta.

L’edizione 2017 di Punta Stendardo sta riscontrando grande apprezzamento. Lo dimostra il fatto che diverse imbarcazioni protagoniste dell’altura hanno già confermato la loro partecipazione: Aphrodite, lo Swan 45 di Pierfrancesco di Giuseppe, detentore del Trofeo che quest’anno avrà tra gli avversari un altro Swan 45 Ulika di Stefano Masi; l’Este 31Carburex Globulo Rosso di Alessandro Burzi, il Vismara 34 Vlag di Luca Baldino, l’NM 38 Scugnizza di Vincenzo di Blasio, i First 34.7 Cristina di Laetitia Masi, Patricia Hilton di Domenico Buonomo e Suakin di Francesco Golia, il Salona 41 di Sergio Liciani, il First 40.7 Splendida Stella di Paolo Cavarocchi, il Vroljik 37 Geex di Angelo Lobinu e non poteva mancare il First 35 Petrilla di Edoardo Barni promotore della Combinata d’Altura.  Tra le new entry: il Vismara 46 dell’Aeronautica Militare, l’X35 Cavallo Pazzo 2 di Enrico Danielli, l’X332 Sport Old Fox di Paolo Colangelo e il Comet 41 Nambawan di Mario Imperato.

 

Il Trofeo Punta Stendardo e Punta Stendardo X2 Coppa Comune di Gaeta sono prove valide per la Combinata d’Altura del Tirreno, insieme al 41° Parallelo, regata da Anzio a Gaeta che si terrà il 22/23 aprile, alla Formia X2, in programma dal12/14 maggio, Formia – Ventotene – Ischia e alla Scheria Cup che si svolgerà ad Ischia il 20 e il 21 maggio.

 

Grazie alla collaborazione con la Base Nautica Flavio Gioia le imbarcazioni iscritte al Trofeo Punta Stendardo avranno ormeggio gratuito dal 25 aprile al 6 maggio, agevolando così gli armatori che intenderanno partecipare alla Tre Golfi di Napoli.

 

Bandi e moduli di iscrizione su www.yachtclubgaeta.it

Segreteria: 0771 460448

Iscrizioni e Ufficio stampa: 347 8460527 – puntastendardo@agnetwork.it

CS Gaeta Trofeo Punta Stendardo 2017

La nuova collezione Helly Hansen vi aspetta in Shop!

Categories:

Helly Hansen è tra i Brand più conosciuti dagli sportivi, sinonimo di abbigliamento per gli amanti degli sport all’aperto, ma molto apprezzato anche da chi lavora esposto alle condizioni meteorologiche.

Non a caso Helly Hansen è lo sponsor della NOOD Regatta Races, essendo tra i favoriti per gli appassionati di sailing!

Venite a scoprire la nuova collezione della Helly Hansen presso il lo shop Base Nautica Flavio Gioia!
Che siate velisti, professionisti o dilettanti, il nostro shop vi offrirà il capo più adatto per voi e per le vostre esigenze.
Venite a trovarci!

Volcano Race 2016: Final Entry List!

Categories:

Al via oggi da Gaeta la VOLCANO RACE, sesta edizione

RAMBLER mira ad abbattere il record di ESIMIT EUROPA 2

 

La Volcano Race 2016 è valida come seconda tappa dell’IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge

Quest’anno anche una flotta offshore doppia i vulcani insieme ai maxi yacht

 

Gaeta, 18 maggio 2016

E’ partita puntualmente oggi da Gaeta, pochi minuti dopo le 13, la sesta edizione della Volcano Race, organizzata dall’IMA insieme allo Yacht Club Gaeta e valida come seconda prova del Mediterranean Maxi Offshore Challenge, il circuito che riunisce le 4 regate di altura che la Classe dei maxi yacht ha selezionato per il proprio campionato offshore.

Al momento in cui scriviamo RAMBLER (USA) di George David, l’ipertecnologico 88 piedi che abbiamo appena visto nelle acque di Palma di Maiorca, qui con Brad Butterworth a bordo, punta deciso a sud ed è deciso a conquistare i Line Honours e ad abbattere il tempo di percorrenza su questo stesso percorso stabilito lo scorso anno da Esimit Europa 2, che è di un giorno, 21 ore e 2 minuti.

Il percorso selezionato questa mattina dal comitato regata per i maxi (la Option 8 delle Sailing Instructions, di 398 miglia) è infatti identico a quello dello scorso anno. I maxi dovranno dirigersi da Gaeta alle Eolie, con le isole di  Alicudi – Vulcano – Stromboli e Strombolicchio da lasciarsi tutte a sinistra, così come da lasciarsi a sinistra sarà anche l’isola di Capri. La linea d’arrivo sarà posizionata davanti a Gaeta. “Gli 8-10 nodi che stiamo rilevando in queste ore, e che dovrebbero intensificarsi appena fuori da Gaeta”, ci diceva l’armatore di RAMBLER questa mattina poco prima di uscire, “dovrebbero favorirci. Certo, i giochi sono sempre aperti, e il meteo è talmente instabile che più a sud, quando arriveremo alle Eolie, sarà tutto da inventare”.

Partenza di flotta, dicevamo, poco dopo le 13 di oggi, con venti leggeri da 180. Battenti bandiera italiana e reduci dalla Tre Golfi, lo Swan 65 SHIRLAF di Giuseppe Puttini (con Paolo Cian skipper), e il Mylius 60 Fra’ Diavolo di Vincenzo Addessi – Presidente dello Yacht Club Gaeta – con il quale si è imbarcato anche Luca Simeone, amministratore delegato della Base Nautica Flavio Gioia. Da segnalare il gradito ritorno di Atalanta II, Farr 70, armatore Carlo Puri Negri, che torna a solcare i campi di regata dopo un impegnativo restyling seguito da Felci Yachts. Sulla linea di partenza oggi anche il RP 60 Wild Joe (HUN) che ha partecipato a tutte le edizioni della Volcano Race (la prima si è corsa nel 2011), e OZ (NED), di Mikhail Agafontsev e Ilgouis Ralodis.

Alla  Volcano Race del 2016 partecipa per la prima volta anche una flotta offshore di barche non-maxi con rating minimo di 1.102  – a seguire l’elenco iscritti. A loro è toccato un percorso leggermente più corto  (la Option 5 delle Sailing Instructions, di 329 miglia): prevede che da Gaeta la flotta si diriga direttamente a Stromboli (da lasciarsi a sinistra) e Strombolicchio (sempre a sinistra), poi a Capri (a sinistra) puntando infine alla boa d’arrivo davanti a Gaeta – da lasciarsi stavolta a destra.

Con la scelta di questi 2 percorsi si cerca di fare sì che il gruppo “offshore” possa condividere buona parte del percorso con i maxi, impegnati sulla rotta più lunga, sia per motivi di sicurezza sia per permettere che gli arrivi (di tutti) avvengano in un lasso temporale il più compatto possibile.

Dal sito dell’IMA (www.internationalmaxiassociation) si accede al Live tracking tramite il sito  VesselFinder.

La premiazione è prevista al più tardi per la giornata di domenica 22 maggio, con possibilità di anticiparla a sabato qualora tutte le barche siano già rientrate a Gaeta. Oltre al trofeo per i Line Honours e ai premi per i primi classificati delle varie categorie, è rimesso in palio anche il Trofeo Challenge Gianfranco Alberini.

FINAL_entry list                
La Volcano Race 2016 vale come seconda prova dell’IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge, che riunisce 4 grandi regate offshore: la Middle Sea Race (edizione 2015), la Volcano Race 2016, la Rolex Giraglia e la Palermo-Montecarlo. Il trofeo messo in palio dall’IMA andrà al maxi con il miglior risultato su 3 di queste 4 regate.

Il messaggero: eventi velici di prestigio targati Yacht Club Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia

Categories:

Appuntamenti di prestigio per il 2016 organizzati dal Club Nautico Gaeta con la collaborazione dello Yacht Club Gaeta E.V.S. e della Lega Navale, riservati alle imbarcazioni con certificato Irc e Orc.

– dall’articolo di Andrea Gionti su ilmessaggero.it

Già definito il programma di eventi nel Golfo: quest’anno sono attese molte novità.

Si inizia dal 29 aprile al 1° maggio con la vela d’altura del Trofeo Punta Stendardo
A tutte le imbarcazioni provenienti da altri porti sarà garantito l’ ormeggio, per la durata dell’evento, presso la Base Nautica Flavio Gioia, fino all’eventuale trasferimento verso la Tre Golfi (Napoli-Gaeta-Salerno), la regata d’altura più antica d’Italia.

Prima della Volcano Race di 460 miglia (percorso Gaeta-Eolie-Gaeta), in programma dal 16 al 22 maggio, l’evento da non perdere è  il Mondiale Finn (Gold Cup) previsto dal 5 al 15 maggio.

Accanto a questi eventi ci saranno altri appuntamenti da non sottovalutare: le Grandi Vele riservate alle barche d’epoca (24-26 giugno) che precederanno la regata nazionale classe Dinghy 12’ sempre nello stesso week-end e il 2k International Race (8-10 luglio), che già nel 2015 fu ospitato dallo Yacht Club Gaeta E.v.s. 

L’anno scorso si tennero le competizioni del 2k Team Race a squadre, l’inedito 2vs2 con le regole del Match Race su imbarcazioni monotipo di 7 metri.
Infine tra gli eventi organizzati dai circoli gaetani va segnalato il Trofeo Santa Candida (2-4 settembre), patrona dell’isola di Ventotene e chiusura il 17 e 18 settembre con la regata per le derive.

 

Per leggere tutto l’articolo clicca qui oppure leggi il calendario degli eventi velici 2016

Creazione Siti WebSiti Web Roma